Recensione: Bondage Fairies – What You Didn’t Know Where You Hired Me

what you didn't know when you hired me cover

Bentornati cultisti, qui con voi ancora Sagana per un’altra recensione di un gruppo Undeground. Quest’oggi parleremo dei Bondage Fairies.

Le fate bondage

I bondage fairies sono un duo svedese di musica elettronica alternativa attivi dal 2004 quando Mr. Elvis Creep creò la band dopo esser stato rifiutato dalla scuola d’arte di Stoccolma, poco dopo si sarebbe aggiunto al progetto Mr. Deus Deceptor suo amico nonchè consulente informatico. I bondage fairies prendono il nome da una serie di fumetti pornografici giapponesi che trattano i temi del bondage del sadomaso e della zoofilia. Il gruppo si distingue subito quindi da altri progetti simili, partendo dal nome e continuando con lo stile musicale, un misto di musica 8bit, death punk e alternative rock per finire con dei testi che si prendono poco sul serio pur trattando tematiche pesanti.
Nel 2005 il duo pubblica il primo singolo He-Man sotto la Lobotom Records riscuotendo un discreto successo, seguiranno tre dischi, l’ultimo dei quali pubblicato nel 2012 che segna un cambio stilistico verso sonorità più vicine pop e rock commerciale.

What You Didn’t Know When You Hired Me

Il primo disco dei bondage fairies vede la luce nel 2006, dopo un singolo e la partecipazione a qualche compilation. “What you didn’t know when you hired me” è un album ironico già dal titolo e dalla copertina, che mostra i due componenti del gruppo indossare due maschere nello stile dei cartoni animati giapponesi anni 80.
L’album è composto da 14 tracce uniformi nello stile sonoro, ma al contempo uniche nell’idea che cercano di evocare, He-Man è un richiamo all’infanzia e agli anni 80, Indie Girl è una sprezzante critica al movimento “indipendente” e ai suoi fan, Gay Wedding ironizza sui matrimoni omossessuali, senza schierarsi. I temi spesso si sposano con un leggero cambio di registro pur mantenendosi sempre sullo stesso genere e l’ironia di certe frasi si sposa con momenti strumentali più seri.

Sagana

Sagana è creatore e autore del progetto Culto Underground. Appassionato di musica, film, fumetti, videogiochi e tutta l'arte underground, nel 2008 inizia il progetto zeitgeist, predecessore di C.U. che si conclude nel 2011 per ragioni personali. Un paio di anni dopo ricomincia con spirito nuovo e con il nuovissimo collaboratore Nemo, che lo spinge a riesumare il progetto!