Culto Retrogaming: 1942

1942

 

Cari cultisti benvenuti ad un nuovo appuntamento con Culto Retrogaming, la rubrica di Culto Underground dedicata ai vecchi giochi! Oggi parleremo di un gioco storico che possiamo trovare ora in qualche cabinato, 1942!
1942 è uno Shoot ‘em up del 1984 targato Capcom. È il primo titolo della storia dedicato ambientato nella seconda guerra mondiale dedicato agli aereplani. Il gioco è ambietato nell’ambito della guerra del Pacifico. Complice anche il grande successo ottenuto e stato sviluppato per svariate console tra cui Commodore 64, MSX e NES (per poi essere reso giocabile anche su console più recenti come Playstation 2 e Xbox).

 

download

Il gioco è molto semplice e divertete, al comando di un areo da guerra (un Lockheed P-38 Lightning chiamato Super Ace), il nostro obbiettivo e sorvolare, in Asia, l’oceano Pacifico combattendo contro i caccia e le navi giapponesi che ci attaccheranno fino a raggiungere e distruggere Tokio. Il gioco è composto da trentadue livelli di difficoltà crescente. Come già detto quello che il giocatore deve fare è distruggere gli arei nemici evitando i colpi degli avversari muovendosi lungo lo schermo. Distruggendo i vari aerei è possibile ottenere dei Power Up per potenziare le nostre armi facilitando cosi il nostro avanzare verso i nemici. Inoltre, per un numero limitato di volte, è possibile effettuare una particolare manovra (chiamata roll) con cui si può evitare di essere distrutti per un breve periodo di tempo (durante il quale però non possiamo attaccare).

 

01_thumb[1]

Il gioco è molto divertente e molto retrò, capace di farci assaporare tutto il sapore di uno shooter anni ’90. Personalmente è uno dei titoli che perferisco del genere. Un po per l’ottima esperienza di gioco che, seppur sia un po invecchiata, riesce a rimanere molto divertente, sia per l’ambientazione che tra aerei e navi da attaccare rende tutto molto accattivante e divertente. Questo è sicuramente uno dei giochi con cui sprecheremo più crediti in un cabinato e che ci farà, in generale, inveire di più, anche perché essere distrutti non è eccessivamente complesso. Insomma è un gioco che consiglio di provare a tutti!

Nemo

Nemo è un ragazzo di 24 anni che studia al Dams di Udine che ha sede nella sua città natale, Gorizia. Si interessa sopratutto di film e fumetti e ascolta anche musica spaziando quando capita tra vari generi. Conosce Sagana e dopo qualche tempo decidono di cercare, stavolta assieme, di ridare lustro al blog di Culto Underground per salvare un buon progetto dalla decadenza e rimetterlo sui giusti binari
  • Enrico Folisi

    di sicuro questo Miss Italia non lo conosce. Ma ci avrebbe voluto molto giocare nel ’42 😉 A parte gli “scherzi” una volta ci ho giocato in un cabinato giù in Sicilia, anni 90! Bei tempi 😀 Adesso c’è Lignano e le sale giochi, ma questi titoli non ci sono