Culto retrogaming: Super Mario Bros 3

Super_Mario_Bros_3_boxfront

Cari cultisti, dopo la pausa natalizia ricominciamo a pubblicare con una nuova puntata di Culto Retrogaming! In questa puntata voglio parlarvi di uno dei vecchi capitoli di Super Mario che preferosco: Super Mario Bros 3!

Cosa c’è di differente in questa capitolo rispetto ai due precedenti? Bhe la modalità di gioco è la medesima per quanto riguarda i livelli, evita i nemici o abbattili e arriva a fine livello, alla fine di ogni mondo trovi un castello con un boss (diverso per ogni fine mondo). Sono le aggiunte, però, a rendere l’esperienza di gioco molto divertente. Diversamente dai precedenti capitoli ogni mondo è rappresentato tramite una mappa in cui il giocatore muoverà Mario e potrà scegliere di accedere al livello e, in certi casi, in quale.

mario-bros-3-fresh-start

A seconda di come è fatta la mappa si potranno anche saltare alcuni livelli proseguendo ugualmente. Incrementato oltre a questo il numero di power up che si potranno anche ottenere e conservare tramite determinate aree di gioco. I power up stavolta non saranno solo i soliti fungo, stella e fiore ma ne sono aggiunti diversi. Il costume da procione grazie al quale correndo velocemente potremmo volare, quello da rana che ci permette di nuotare senza difficoltà e quello da tartaruga lancia martelli che ci fa, appunto, lanciare martelli. Questi power up possono essere messi da parte e presi all’occasione prima di entrare in un livello.

image_44728_thumb_wide610

Di base ho trovato questo gioco molto molto divertente e divertente da giocare. Principalmente perchè i livelli sono molto più vari e divertenti di quelli dei capitoli precedenti. Anche la presenza di maggiori aree segrete rende interessante l’esperienza di gioco (volando si può accedere a determinate zone segrete poste tanto in alto da potervi accedere soltanto in questo modo). E’ uno degli ultimi capitoli di Mario che ho giocato e rigiocato con interesse divertendomi sempre. Certamente consigliato ai fan della saga e di questo tipo di giochi in generale!

Nemo

Nemo è un ragazzo di 24 anni che studia al Dams di Udine che ha sede nella sua città natale, Gorizia. Si interessa sopratutto di film e fumetti e ascolta anche musica spaziando quando capita tra vari generi. Conosce Sagana e dopo qualche tempo decidono di cercare, stavolta assieme, di ridare lustro al blog di Culto Underground per salvare un buon progetto dalla decadenza e rimetterlo sui giusti binari