I Consigli di Culto – X

test consigli culto3

Cari cultisti benvenuti al decimo appuntamento con i consigli di Culto Underground! Oggi ogni membro di Culto ha voluto darvi delle due dritte su delle opere, quindi non indugiamo oltre ed andiamo a vedere di che si tratta!

Nemo

Lone_Wolf_manga

Per gli amanti dei manga giapponesi, ma anche per quelli del fumetto in generale, non posso che consigliare Lone Wolf & Cub di  Kazuo Koike e  Goseki KojimaLone Wolf and Cub racconta le gesta di Ogami Ittō, uomo vicino alla Shogun che a causa di una falsa accusa, perde l’onore e la famiglia, assassinata dal clan Yagyū. Da allora vagherà in cerca di vendetta prendendo la via dell’assassinio, diventando un sicario a pagamento che girovaga per il Giappone portandosi dietro il figlio di pochi anni. Il manga oltre ad essere ben disegnato è molto interessante e ci regala un’ottimo spaccato dell’epoca giapponese contraddistinta da samurai ed onore. Inoltre quest’opera si sviluppa in modo episodico rendendo facile la lettura anche ad un lettore meno avvezzo a questo tipo di opere.

Phantoms_cover_Dean_Koontz

La seconda opera che consiglio è Phantoms di Dean Koontz, un libro horror che sicuramente gli appassionati già conoscono e che riuscirà a stuzzicare l’interesse di chi ama concedersi buone letture. Quando le due sorelle Jenny e Lisa Page arrivano nella città natale della prima, una piccola località sciistica della California trovano il villaggio vuoto. Dopo essere riuscite, non senza difficoltà, a mettersi in contatto con la polizia e dopo essere state raggiunta da essa scopriranno che il villaggio è vittima di una creatura misteriosa e molto pericolosa. Il romanzo è scritto davvero bene e riesce a trasportare il lettore in un’avventura colma d’ansia e mistero capace di tenerlo inchiodato alla lettura dalla prima all’ultima pagina.

 

Sagana

Wiki-background

Per tutti i fruitori della saga di Dark Souls e quindi della From Software, oggi vi consiglio un titolo dimenticato per la vecchia PS2: Kuon.
Survival Horror che unisce un approccio action all’arma bianca alla classica telecamera in terza persona dei vecchi silent hill in un’ambientazione più tradizionalmente asiatica. Kuon, nonostante i suoi 12 anni di vita si dimostra ancor oggi un titolo valido per i nostalgici dei survival horror old school, con un’atmosfera, un’estetica e un comparto sonoro che poco hanno da invidare ai titoli più classici. Consigliato ai fan del folklore giapponese, dei survival horror e per chi ha piacere nel riscoprire il passato della From Software.

TheLordWeirdSloughFeg-TwilightOfTheIdols

Se nella vita non fate altro che consumare dischi dei Black Sabbath e degli Iron Maiden, forse è arrivato il momento di conoscere gli Slought Feg! Band attiva dai primi anni ’90, che però inizia a farsi veramente conoscere con il disco Twilight of the Idols, alle soglie del nuovo millennio, un lavoro compatto e maturo di Heavy Metal veloce, tecnico e soprattutto, epico! In Twilight of the Idols, potrete sentire richiami allo speed metal degli Helstar, così come dall’hard rock lento dei Sabbath e dalle intricate composizioni Heavy dei Maiden, senza lasciar da parte un po’ di folk di matrice celtica. Tuttavia non pensiate a questo disco come ad un calderone di generi senza arte né parte, ma bensì come una composizione eclettica e varia, che pur pescando da più generi riesce a trovare una sua coerenza nel sound ed una sua unicità. Assolutamente consigliato a tutti i fan del Metal vecchia scuola.

[banner]

Metallo

3895_1036229579732859_8640461154659436693_n

La prima opera che vorrei consigliarvi oggi è la meravigliosa graphic novel del giovane artista statunitense Jeremy A. Bastian intitolata “La Maledizione della Ragazza Pirata“, pubblicata da Panini 9L. Con uno stile di disegno a metà tra le illustrazioni ottocentesche di John Tenniel e l’attenzione spasmodica per il dettaglio di maestri come Moebius e Geoff Darrow, Bastian narra una vicenda surreale dal sapore di favola ispirata ad “Alice nel Paese delle Meraviglie“: una ragazza pirata affetta da una misteriosa maledizione affronta un’incredibile viaggio sopra (e dentro) i mari di Omerta alla ricerca del padre scomparso incontrando creature buffe e bizzarre, personaggi inquietanti e grotteschi e pericoli imprevedibili che metteranno a dura prova il suo coraggio e la sua astuzia. L’incredibile finezza di disegno ed i minuziosi tratti di Bastian vi porteranno a riguardare spesso i disegni ed a notare dettagli nascosti sempre nuovi mentre la vicenda ricca di humour e colpi di scena inaspettati attirerà la vostra curiosità in attesa di scoprire la verità sulla protagonista ed il suo misterioso padre.

12745678_1036229569732860_6016154387852654644_n

La seconda opera invece è “Il Pianeta Selvaggio“, un film d’animazione fantascientifico di coproduzione franco-cecoslovacca del 1973 diretto da René Laloux. Basato su un racconto del 1957 di Stefan Wul e realizzato con una tecnica simile allo stop-motion, il film narra della vita di alcune tribù umane mantenute in prigionia su un pianeta alieno dai giganteschi umanoidi blu Draag ed i loro tentativi di ribellione e di fuga dai loro oppressori. Grazie all’atmosfera fantastica e psichedelica delle sue immagini, alla sua colonna sonora a metà tra il folk ed il progressive rock ed alla trama profonda che affronta con intelligenza e tatto tematiche complesse come razzismo e specismo il film risulta tuttora godibile ed interessante ed il suo messaggio sentito di pace e fratellanza mantiene intonso il suo valore oggi come ieri.

Andrea

1558593_1583523255302788_8035144982109831010_n

Three Dollar Bill, Yall$“, il primo album in studio dei Limp Bizkit, pubblicato nel 1997.
Contenute in questo disco ci sono alcune delle canzoni che stanno all’origine di quel filone musicale chiamato “nu metal“. Fra tutte, ricordo “Pollution” ed “Everything“.

12472816_1583523195302794_2508633302321435633_n

Pensa se non ci avessi provato“, un titolo che per me è diventato un mantra. Il libro di Valentino Rossi, il re del motociclismo mondiale, che con il suo estro, la sua creatività e il suo straordinario talento ha rivoluzionato il mondo delle corse motociclistiche.
Consiglio questo libro perché può aiutare a conoscere meglio la persona di Valentino Rossi e, magari, a trovare gli spunti giusti per superare i momenti di difficoltà della vita.

Nemo

Nemo è un ragazzo di 24 anni che studia al Dams di Udine che ha sede nella sua città natale, Gorizia. Si interessa sopratutto di film e fumetti e ascolta anche musica spaziando quando capita tra vari generi. Conosce Sagana e dopo qualche tempo decidono di cercare, stavolta assieme, di ridare lustro al blog di Culto Underground per salvare un buon progetto dalla decadenza e rimetterlo sui giusti binari