Recensione: Angel Heart ( Falling Angel ) – William Hjortsberg

Cover Angel Heart tre editori

William Hjortsberg

William nasce a New York nel 1941, dove vive buona parte della sua vita. Viene ricordato, oltre che per la scrittura di Falling Angel, anche per aver scritto la sceneggiatura di film come Legend (Ridley Scott) e Inferno in Florida (Corey Allen). In un’intervista descriverà la sua gioventù come ‘idilliaca’ sostenendo che tra i cinquanta e i sessanta New York fosse un luogo dove si poteva sperimentare l’arte emergente così come quella d’avanguardia a prezzi irrisori. Spesso l’autore ha sottolineato come la sua vita nella grande mela sia stata fondamentale a sviluppare il suo stile di scrittura e come il suo frequentare i sobborghi della città gli abbia dato le idee per scrivere Falling Angel di cui parleremo in questa recensione.

Falling Angel

Falling Angel è forse il romanzo più famoso di Hjortsberg, da cui è stato tratto nel ’87, Angel Heart lo splendido film diretto da Alan Parker ed interpretato da Mickey Rourke e Robert De Niro. Il romanzo ci introduce Harry Angel, investigatore privato assunto da Louis Cyphre per indagare sull’ex cantante Johnny Favorite, che detiene con lui un debito da saldare. La vicenda si svolge a New York, e la città viene mostrata come un calderone di culture, religioni ed ideali, splendida e marcia nel contempo. In generale dello stile di Hjortsberg posiamo lodare le descrizioni dei luoghi, l’abilità di manipolare la tensione nel lettore e la caratterizzazione di personaggi che pur ricalcando gli stereotipi del genere hard boiled, riescono a risultare interessanti e piacevoli. Tuttavia se il lettore dovesse cercare in questo testo, l’oscurità e la tensione orrorifica presenti nella trasposizione cinematografica del titolo, potrebbe rimanere deluso nello scoprire che l’opera di Hjortsberg si concentra maggiormente sull’aspetto noir e giallo della vicenda, e che molte delle scene più caratteristiche della pellicola, sono state aggiunte da Parker. Questo non vuol lasciar intendere che chi avesse già fruito del film, non può godere di questo romanzo, anzi, la trasposizione tralascia diverse scene in favore delle aggiunte, e modifica la locazione di quelle presenti. Considerato questo, chi dovesse decidere di leggere questo testo, potrà trovarsi ancora sorpreso, pur già conoscendo il proseguire delle vicende.

Sagana

Sagana è creatore e autore del progetto Culto Underground. Appassionato di musica, film, fumetti, videogiochi e tutta l'arte underground, nel 2008 inizia il progetto zeitgeist, predecessore di C.U. che si conclude nel 2011 per ragioni personali. Un paio di anni dopo ricomincia con spirito nuovo e con il nuovissimo collaboratore Nemo, che lo spinge a riesumare il progetto!