Recensione: Cybersix – Carlos Trillo e Carlos Meglia

cybersix coverRagazzi quest’oggi voglio recensire un fumetto che certamente molti lettori conoscono, sto parlando di Cybersix, fumetto di matrice argentina degli anni ’90 che forse per i meno esperti potrebbe essere una novità.

Gli Autori

Cybersix è stato creata dalla collaborazione tra Carlos Meglia (disegnatore) e Carlos Trillo (sceneggiatore).

Carlos Meglia è nato a Quilmes nella provincia di Buenos Aires nel 1957. Debutta nel 1974 come illustratore per varie riviste. E’ nel 1983 che esordisce, però, come fumettista lavorando anche nel campo dell’animazione e collaborando per progetti importanti come “I Flinstones” o “Scooby Doo”. Nel 1987 inizia una collaborazione con Trillo dalla quale nel 1991 nasce la serie Cybersix.
Dopo vari progetti per il mercato americano o europeo muore nell’agosto del 2008.

Carlos Trillo nasce a Buenos Aires nel 1943. Gia nel 1966 comincia a scrivere per qualche rivista e negli anni successivi è autore di testi di divulgazione. Nel 1975 inizia a sceneggiare fumetti come ad esempio Loco Chavez, striscia comica che crea collaborando con Horacio Altuna. Crea varie serie a fumetti tra cui ricordiamo Bruno Bianco, Chiara Di Notte, Uscita Di Sicurezza e, appunto, Cybersix.
Muore nel 2011 a Londra.

L’Opera: Cybersix

L’opera ha per protagonista Cybersix, nata da degli esperimenti genetici attuati del malvagio scienziato pazzo e nazista dottor Von Reichter. Unica superstite di una serie di 5000 bambini suoi simili della serie cyber, distrutta a causa della loro capacità di pensare autonomamente e quindi di disobbedire che li rende secondo il loro creatore pericolosi per i suoi piani di conquista del mondo. Fuggita dall’isola sudamericana in cui è locata la base del “padre” si rifugia nella città di Meridiana sotto le mentite spoglie del professore Adrian Seildman. Per sopravvivere la nostra protagonista è obbligata ad alimentarsi della sostanza che permette di vivere alle creature di Von Reichter e che può trovare nelle varie serie di suoi simili che popolano Meridiana in gran numero e che, la cercano per riportarla dal suo creatore che la rivuole per studiarla, capire dove ha sbagliato ed infine eliminarla. Nel corso della serie si innamorerà del giornalista Lucas Amato da cui avrà un figlio che le verrà poi rapito da Von Reichter che lo renderà intelligente prematuramente e crudele e che al suo ritorno nella città cercherà di eliminare la madre.

Purtroppo per vari problemi che gli autori ebbero con la casa editrice la serie non ha un vero e proprio finale e finisce con l’albo numero 45 dopo vari anni di uscite e riduzioni di formato.

 

 

 

Nemo

Nemo è un ragazzo di 24 anni che studia al Dams di Udine che ha sede nella sua città natale, Gorizia. Si interessa sopratutto di film e fumetti e ascolta anche musica spaziando quando capita tra vari generi. Conosce Sagana e dopo qualche tempo decidono di cercare, stavolta assieme, di ridare lustro al blog di Culto Underground per salvare un buon progetto dalla decadenza e rimetterlo sui giusti binari