Recensione: Dago – Wood e Gomez/Salinas

dago

Dopo quasi due settimane di pausa torniamo con una nuova recensione! Anche questa volta trattiamo un fumetto che per i più intenditori è un must, sto parlando di Dago, fumetto argentino creato da Wood e Salinas nel 1980. Successivamente Salinas verrà sostituito da Gomez.


Autori

RObin Wood: Nato a Colonia Nueva Australia nel 1944 Wood è uno sceneggiatore di origine paraguaiana(oltre a questa ha anche nazionalità argentina e danese). Famoso per essere prolifico autore annovera tra i suoi personaggi più famosi Dago, Nippur, Martil Hel e Amanda.

Alberto Salinas: Nato a Buenos Aires nel 1932 inizia a ventanni la carriera di fumettista con la serie Capiango pubblicata su un settimanale argentino. Pochi anni più tardi diventa collaboratore della casa editrice italiana Eura Editoriale per la quale disegna vari fumetti tra cui Continente Nero e Legione Straniera. In quel periodo unisce le forze con Wood e crea Dago, tutt’ora il suo personaggio più famoso e amato.
Muore sempre a Buenos Aires nel 2004 per un incidente mentre maneggia un arma da fuoco.

Carlos Ernesto Gomez: Nato a Córdoba nel 1964 è un fumettista argentino. Da sempre collaboratore di Eura Editoriale prima di questa esperienza ha collaborato con case editrici argentine poco conosciute. Dal 1997 sostituisce Salinas ai disegni di Dago. Nel 2011 viene pubblicato un albo di Tex disegnato interamente dall’autore.

L’opera

Dago era un nobile veneziano di nome Cesare Renzi la cui famiglia, dignitaria della Repubblica Di Venezia, viene sterminata quando il padre scopre un complotto contro la repubblica organizzato dal nobile turco Ahmed Bey e dal mercante greco Kalandrakis. Mentre dei sicari attaccano la sua villa egli portato in mare dal suo migliore amico, Cesare Barzutti, viene da quest’ultimo pugnalato alla schiena e gettato in mare. Qua viene ripescato da una nave di mercanti di schiavi e reso egli stesso schiavo col nome di Dago.
Inizia qui la nuova vita di Cesare Renzi sotto il suo nuovo nome. Nella sua vita passerà dall’essere schiavo a essere giannizzero sotto barba rossa fino a diventare mercenario che vagabonda per l’europa. Molte sono le parti del mondo che visiterà(Turchia, Italia, Francia, Spagna, persino nelle Americhe coi conquistadores per sfuggire all’inquisizione) e altrettanti i personaggi davvero esistiti che incontrerà (ad esempio Francesco I di Francia, Carlo V, Calvino, Cortes).
Inizialmente, per stessa ammissione dello sceneggiatore, Dago doveva essere una serie breve. Il grande successo avuto ha poi fatto si che la serie continui tutt’ora.

Nemo

Nemo è un ragazzo di 24 anni che studia al Dams di Udine che ha sede nella sua città natale, Gorizia. Si interessa sopratutto di film e fumetti e ascolta anche musica spaziando quando capita tra vari generi. Conosce Sagana e dopo qualche tempo decidono di cercare, stavolta assieme, di ridare lustro al blog di Culto Underground per salvare un buon progetto dalla decadenza e rimetterlo sui giusti binari