Recensione: La Leggenda di Sleepy Hollow – Washington Irving

la leggenda di sleepy hollow copertina

Benvenuti Cultisti ad una nuova recensione del Sagana, oggi si parla di un racconto classico della letteratura americana, “La Leggenda di Sleepy Hollow” di Washington Irving.

Irving Washington

Nato a New York il terzo giorno d’aprile dell’anno 1783, Washington Irving deve il suo nome dal presidente George Washington, di cui in tarda età avrebbe poi scritto una lunga biografia.

Irving è spesso riconosciuto come il primo “vero” scrittore americano, poichè uno dei primi a riuscir a vivere della propria arte, sebbene autori come E. A. Poe e Barrett Wendell lo ritenessero storicamente importante, ma sopravvalutato.Tuttavia è innegabile come l’influenza di Irving abbia toccato la maggiorparte degli autori americani che gli sono succeduti, soprattutto per i suoi testi più gotici e vicini all’orrore, E. A. Poe e Charles Dickens per quanto avessero opinioni contrastanti in merito, riconobbero l’influenza di taluni lavori di Washington nelle loro opere.

In particolare Storia di New York e il Libro degli schizzi, in cui è compresa La Leggenda di Sleepy Hollow sono spesso riconosciute come le opere più influenti di Irving Washington.

La Leggenda di Sleepy Hollow

Chi da questo libro si aspettava l’azione e il dark mistery del film di Burton, non potrà che rimanere deluso da questo breve racconto, che poco o nulla ha a che fare con il simpatico: Il mistero di Sleepy Hollow, tantomento con L‘Ichabod Crane interpretato da Johnny Depp.

Tratto dal Libro degli schizzi, La Leggenda di Sleepy Hollow è forse il racconto più riproposto e reinterpretato di Irving. L’idea del cavaliere senza testa che tormenta i vivi è forse una delle figure dell’orrore e del fantastico più rivisitate nella storia americana, da Ghost rider a Scooby Doo, fino a Are you Afraid of the Dark?, possiamo rivedere lo stesso concetto riproposto in diverse salse.

La storia narra di Ichabod Crane, insegnante di campagna che si gode la vita ospitato di settimana in settimana nelle case dei suoi studenti. I suoi interessi principali sono l’esoterismo, il folklore e la giovane Katrina che vorrebbe conquistare, sia per la sua bellezza che per le ricchezze della sua famiglia.

Da questo quadro Ichabod ne esce come un personaggio un po’ viscido e superbo e altresì abbastanza intelligente e umano da permettere al lettore di identificarcisi.

La storia del cavaliere senza testa è ovviamente presente e fondamentale in questa vicenda, sebbene in forma minore rispetto a quanto mostrato nei vari adattamenti.

Sagana

Sagana è creatore e autore del progetto Culto Underground. Appassionato di musica, film, fumetti, videogiochi e tutta l'arte underground, nel 2008 inizia il progetto zeitgeist, predecessore di C.U. che si conclude nel 2011 per ragioni personali. Un paio di anni dopo ricomincia con spirito nuovo e con il nuovissimo collaboratore Nemo, che lo spinge a riesumare il progetto!