Recensione: Mary Jane’s Mishap 1903

MaryJane01

 

Mary Jane’s Mishap Salve a tutti cultisti! Per questa nuova recensione ci ributtiamo nel campo delle opere storiche o di culto! Questa volta, infatti, parleremo dello storico film Mary Jane’s Mishap film del 1903 diretto da George Albert Smith. L’autore George Albert Smith nasce nel 1864 a Brighton ed è stato oltre che regista anche inventore, astronomo e medium. Ha fatto parte della più importante scuola cinematografica inglese:quella di Brighton di cui assieme a James Williamson era il caposcuola. Mary Jane’s Mishap è un buon esempio dell’ottimo uso del montaggio che ai tempi era senza dubbio innovativo. L’opera Mary Jane’s Mishap è una commedia grottesca che ha come protagonista una maldestra domestica intenta nella pulizia della cucina di casa, al momento di accendere il fuoco nella stufa essa avrà la malsana idea di usare la paraffina. Dopo averla usata appena acceso il fiammifero verrà letteralmente risucchiata nella canna fumaria da un esplosione e sparata da essa come un razzo per poi ricadere a pezzi. La scena finale mostra la sua lapide in cimitero (col gioco di parole Here lies Mary Jane who lighted the fire with paraffine. Rest in pieces, cioè “riposa in pezzi”) col disegno di una bottiglia di paraffina. Mentre alcune donne la piangono appare il suo fantasma che dopo aver preso la bottiglia ritorna nella tomba. L’innovazione in questo film sta nel largo uso di primi piani e di inquadrature che mostrano determinati particolari di ciò che fa la donna (ad esempio quando mette nella stufa la paraffina l’inquadratura si avvicina per far leggere allo spettatore la scritta sulla bottiglia). Anche se a volte gli spostamenti dell’attrice non siano perfettamente raccordati tra loro negli stacchi comunque sia si nota il tentativo di creare una continuità d’azione, dando il via a una tecnica basilare che si svilupperà nei quindici anni successivi.

Related articles across the web

Nemo

Nemo è un ragazzo di 24 anni che studia al Dams di Udine che ha sede nella sua città natale, Gorizia. Si interessa sopratutto di film e fumetti e ascolta anche musica spaziando quando capita tra vari generi. Conosce Sagana e dopo qualche tempo decidono di cercare, stavolta assieme, di ridare lustro al blog di Culto Underground per salvare un buon progetto dalla decadenza e rimetterlo sui giusti binari