Recensione Mixtape: True Hands Vol. 2

Voto 8/10

INTRODUZIONE

Partiamo col dire che tutte le aspettative in questo Mixtape vengono ripagate, Dee Jay Park ha usato questo suo nuovo lavoro per inserire buona musica, riconducibile all’Hip-Hop. Le atmosfere all’interno del mix sono fresche: si spazia da vere e proprie pietre miliari del panorama Rap internazionale, passando per strumentali, utili per i breakers durante le sessioni di breaking, infine ampio spazio al Rap nazionale, underground e non. Insomma questo TRUE HANDS MIXTAPE VOL. II è molto ben fatto.


CHI È DEE JAY PARK?

Giulio Pecorella, aka Dee Jay Park, nasce a Trieste nel 1994. Si avvicina nel 2008 all’Hip-Hop tramite la Breakdance, e in seguito intraprende l’attività di Turntablist. Attivo nell’ambiente Hip-Hop dal 2011, introduce i live in regione di svariati artisti italiani come Kaos, Colle Der Fomento, Salmo, Fabri Fibra, Fritz Da Cat, Ensi, Tormento, Ghemon. È spesso dietro i piatti anche ai contest di Breakdance, Hip-Hop e Mixed Style, non ama focalizzarsi su un genere specifico pur mantenendo i piedi saldamente piantati nel foundation Hip-Hop. Nel 2013 entra a far parte dell’etichetta/collettivo ReddArmy, per la quale realizza il mixtape di Breakbeat “True Hands”, uscito il 30 settembre del medesimo anno.


TRUE HANDS MIXTAPE VOL. II

Come per True Hands Vol. I, anche questo secondo volume è scaricabile per intero da internet gratuitamente. Sia in formato traccia unica, che in tracce separate. È sicuramente un bel modo di presentarsi perché permette ad un pubblico potenzialmente vastissimo di affacciarsi a questo pregevole prodotto, il quale comunque è disponibile anche in CD, con tiratura limitata a 100 copie.
Che il tutto sia curato con certosina precisione lo si vede sin dal principio, complici anche l’artwork, curato da Johnny Ryall (https://www.facebook.com/johnnyryallbiatch), capace, con un disegno raffiguranti mani in varie pose, di comporre il titolo del  Mixtape.
Il lavoro è coordinato da Dee Jay Park, che non si è fatto mancare differenti collaborazioni, affiancato da artisti come YaneMatt ManentMicrospore e Cic.1, Aj QuentSandro Su con il supporto di DJ KipRaq.
In tutto, ascoltando le 30 tracce del CD, godremo di 59 minuti di musica, con suoni relativamente nuovi, non ancorati a nessun filone specifico dell’Hip-Hop, che tutte assieme riescono a coprire uno spettro di vari generi, non disdegnando nemmeno di fare qualche bridge con spezzoni Rock ‘n’ Roll.


CONCLUSIONI

Il Mixtape è strutturato vario, divertente e movimentato, con tanti suoni capaci di darti un’ora di vero e proprio svago, spaziando dal rap, al rock, passando per la dance e la musica commerciale. Un ventaglio di suoni curato alla perfezione da Dee Jay Park e da tutti i partecipanti.
Resta solo da condividere questo pregevole lavoro, proveniente dal Nord Est Italia e veramente rappresentativo di una passione sfociata in questo secondo volume di True Hands.

CONTATTI


TRACKLIST

1. Intro 01:23
2. Yane – Fuoco Che Brucia (Remix)01:53
3. Matt Manent – Il Selvaggio Nord 02:09
4. Microspore x Cic.1 – Walk In The Park01:24
5. Jay-Roc & Jakebeatz x B-Boy Wicket – All I Know 01:43
6. Quasamodo – Son Of Shaft 02:28
7. Basement Freaks – Get Down Boogie02:14
8. Skratch Bastid x Chris Karns – – Long Train Running 02:09
9. C2C – Down The Road 00:48
10. Head Automatica – Brooklyn Is Burning02:31
11. The Q Orchestra – Simon Says Don’t Stop 01:47
12. DJ Kid Stretch – Prophet Break 01:31
13. DJ Pablo – Bring The B-Boy Noise01:08
14. Fay Hallam & The Bongolian – Dancing01:37
15. Def Cut – One Breaker One Move 01:26
16. Fendaheads – Escape 02:03
17. FFiume – B-Boy Band (Silver Remix)03:04
18. Dee Jay Park x Aj Quent – The Real Hip-Hop 02:17
19. Questione Di Hip-Hop (Nas x DeeMo)02:51
20. Deep Street Soul – Look Out, Watch Out01:57
21. Dee Jay Park x Sandro Su – Buona Musica 01:15
22. Colle Der Fomento – Rest In Party02:04
23. Dj Pulpfusion – Welcome To The Jungle 02:02
24. Dj Nas’D – Feels Like Fire 01:33
25. Dj Shadow – Organ Donor 00:31
26. AdFunk – The Chance 04:22
27. RJD2 – 1976 01:57
28. Soopasoul – A Wild Mad Beat 01:29
29. FDEL – RockSteady 02:27
30. Diplomats of Solid Sound – B-O-O-G-A-L-O-O 03:05
Follow me

Andrea Tomasella

Laureato in Sociologia per il Territorio e lo Sviluppo all’Università di Trieste, è referente del Gruppo Comunicazione del Punto Giovani di Gorizia. Scrive per la webzine di arte underground “Culto Underground”, collabora con il mensile di promozione sociale "Social News" e con il settimanale sportivo "City Sport". Attraverso il suo blog si racconta ed esprime opinioni (sempre personali).
Follow me