Recensione: Parakletos – Offerlammets Makt

offerlammets makt cover

 

 

Cari amici di Culto, quest’oggi vi presento la recensione di una band che è stata una grande scoperta per chi scrive: i Parakletos.

La band

I Parakletos sono gruppo di unblack melodico proveniente da Vaasa, in Finlandia.
Attivi dal 2004, per ora hanno all’attivo un solo full-lenght, Offerlammets Makt, che oggi recensisco per voi.
Band cristiana, presenta in sé tutte le caratteristiche ritmiche e melodiche del black sinfonico.
La formazione attuale è composta anche da ex membri dei Northern Flame, gruppo cristiano di melodic Heavy/Power Metal.

 Offerlammets Makt

L’album si apre con una breve intro strumentale e poi si dà il via alle atmosfere squisitamente black con Se Guds Lamm, dove si sposano perfettamente tastiere, percussioni vorticose, il tutto accompagnato da un apprezzabile scream.
Dopo una cascata di note vorticose e avvolgenti, arriviamo alla loro versione di Fader Vaar, ossia la preghiera del Padre Nostro. Certo, non è paragonabile alla versione dei Vaakevandring, ma non va disprezzato il lavoro dei Parakletos in questo senso: la loro versione della famosa preghiera presenta dei tratti meno black di quella dei Vaakevandring, ma ha dalla sua un grande punto di forza: la solennità e la melodia trascinante e avvolgente.
Degno di nota è l’intro di Nattvarden – Herrens Maltid, che ci accompagna all’interno di una pioggia di note dagli accorati toni sinfonici mentre lo scream rapisce l’ascolto e solleva l’immaginazione in lontani paesaggi incantati.
Commovente e avvolgente anche l’intro di I Denna Morka Timma, che poi ci introduce in un brano solenne, lento e trascinante, che porta l’animo a commozione a causa delle sue note appassionate e toccanti.
Non si risparmiano le tastiere in Skapelsens Krona: grande solennità inserita in un ritmo vorticoso. Pezzo veramente degno di nota.
Tordonstamman I Dodsriket è un brano strumentale con lontani echi medievaleggianti. Veramente un bel pezzo.
Chiude l’album Den Eviga Morgonen Gryr: finale a sorpresa con un brano di straordinaria bellezza, lontano dalle sonorità black e incredibilmente trascinante.

Black Princess

Sono BlackPrincess..laureata in Filosofia e attualmente in attesa di entrare al dottorato..appassionata di Medioevo e di Filosofia (ovviamente), sono cattolica e amo molto approfondire gli argomenti legati alla mia fede. Non amo il cinema, ma apprezzo molto i musical, specialmente apprezzo "Il fantasma dell'opera".
Amante del metal, soprattutto il filone unblack (musicalità black ma testi cristiani), collaboro con le recensioni per il sito Whitemetal.it
Sorella di Nemo, sono stata da lui reclutata per questo blog e sono felice di collaborarvi sebbene lui smorzi sempre la mia vena creativa!!