Recensione: Preferisco l’Ascensore (1923)

preferisco l'ascensore poster

 

Bentornati cari appassionati di culto, oggi aggiungeremo un nuovo tassello alla nostro mosaico riguardante i film che hanno fatto la storia del cinema ma che molti magari non conoscono a causa della loro vecchiaia. Oggi parleremo di Preferisco l’ascensore film di Fred Newmeyer e Sam Taylor con protagonista Harold Lloyd.

Il Personaggio

Senza nulla togliere ai registi, effettivi creatori di un film voglio stavolta concentrarmi su Harold Lloyd, grande icona del cinema muto che forse non tutti conoscono. Nato nel Nebraska nel 1893, si traferì nel 1911 in Californa con il padre e iniziò a calcare piccoli palchi facendo qualche comparsata. Traferitosi nel 1913 a Los Angeles per provare a seguire la via dell’attore incontra dopo qualche anno di
anonimato Hal Roach che cerco di lanciarlo nel cinema e con cui creò il personaggio di Willie Work che inizio ad interpretare in qualche film più importante.Dopo qualche anno inventarono Lonesome Luke, personaggio pesantemente ispirato a Charlie Chaplin col quale Harold venne lanciato nell’olimpo delle grande produzioni. Negli oltre
cinquanta corti che fece con questo personaggio riuscì ad ottenere l’amore e l’appoggio del pubblico.Negli anni ’20 iniziò anche a produrre dei lungometraggi, il più importante è proprio Preferisco l’Ascensore.
Dopo quest’ultimo fece qualche altro film tra cui, ricordiamo, A Rotta di Collo, il suo ultimo film muto. Con l’avvento del sonoro, come accadde a molti altri comici del periodo, anche Harold conobbe il declino e dopo pochi film si ritirò.
Nel 1952 fu insignito dell’oscar alla carriera, si spense nel 1971 a Beverly Hills.

Preferisco l’ascensore

Harold lavora in un negozio di vestiti. Per farsi ammirare dalla sua ragazza le fa credere di essere direttore del suo posto di lavoro. Nel frattempo un suo amico in fuga da un poliziotto si arrampica su un grattaccielo e il gesto conquista il nostro protagonista che, decide di proporre la scalata come trovata pubblicitaria per la ditta dove lavora. Il premio per la scalata è di mille dollari e lui si mette d’accordo col suo amico per farsi sostituire dopo qualche piano di scalata e dividere i soldi col suo amico e poter cosi impressionare la sua ragazza.
Purtroppo per Harold il suo complice viene scoperto dalla polizia e, impegnato nella fuga, lo lascia da solo nel mezzo della pericolosa scalata che ora dovrà terminare da solo.

Nemo

Nemo è un ragazzo di 24 anni che studia al Dams di Udine che ha sede nella sua città natale, Gorizia. Si interessa sopratutto di film e fumetti e ascolta anche musica spaziando quando capita tra vari generi. Conosce Sagana e dopo qualche tempo decidono di cercare, stavolta assieme, di ridare lustro al blog di Culto Underground per salvare un buon progetto dalla decadenza e rimetterlo sui giusti binari

Latest posts by Nemo (see all)